L’ospite sconosciuto

ospite sconosciuto.jpgDal retro della copertina:

“Da quando è rimasta vedova, Rebecca Brandt non è più la stessa: si è ritirata in Provenza nel più totale isolamento, distaccata dal lavoro, dalla sua città e dai suoi amici. E la sua disperazione è tale che una mattina di luglio decide di farla finita. Ma l’arrivo imprevisto di Maximilian Kemper, il migliore amico del marito, la distoglie dal suo drammatico proposito. L’uomo però non è solo: con lui viaggiano due studenti di Monaco, Marius e Inga Hagenau, lei solare, lui cupo e misterioso. Nel frattempo, proprio nella città dei due ragazzi, un’anziana coppia viene brutalmente assassinata. Vicende cha apparentemente non hanno niente a che fare l’una con l’altra, ma che a poco a poco, in un gioco di strane coincidenze, riveleranno un intreccio mortale che coinvolge il passato e il presente di tutti i protagonisti…”

Il libro ripropone il tema del giallo che si svolge in parte nel sud della Francia, in parte in Germania. Protagonisti alcuni personaggi che inizialmente slegati fra di loro, le cui vicende piano piano si intreccaino. Alcuni personaggi hanno anche un lato oscuro, che si svela nel momento della crisi.

Molto coinvolgente anche la descrizione di aluni dinamiche di coppia in crisi, che fanno partecipare alle angosce dei protagonisti.

Il finale è soprendentemente imprevedibile.

 

L’ospite sconosciutoultima modifica: 2009-03-25T21:49:20+01:00da antonella1101
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “L’ospite sconosciuto

Lascia un commento